Islanda

Questa piccola isola sperduta nei mari del nord è un avamposto sulle meraviglie della natura incontaminata del nostro pianeta. È una piccola comunità di gente semplice e ospitale. È la potenza dei vulcani, dei ghiacci, dei geyser, dei venti, delle aurore, delle notti e delle albe e dei tramonti. Un posto da sogno insomma.

Il ghiacciaio del Morteratsch

Ho sempre pensato che le passioni non ce le scegliamo noi, ma sono loro a sceglierci. Ci seguono di soppiatto per lungo tempo, magari per anni, e poi un bel giorno decidono di uscire allo scoperto e si rivelano in tutto il loro irresistibile fascino.

La passione per i ghiacci di alta montagna l’avevo già intuita in passato, come la sensazione di un’ombra alle spalle, ma è stato solo quando ho messo piede per la prima volta su un autentico ghiacciaio, il ghiacciaio del Morteratsch in Svizzera, che ho capito quanto prepotente fosse la sua presenza.
Quando mi sono trovata davanti quella infinita serie di crepacci e montagne nelle montagne, pendii e avvallamenti che degradano dall’azzurro intenso del ghiaccio vivo al grigio scuro dei detriti. Quando ho risalito con ramponi e picozza quella che a me sembrava una mastodontica parete bianca e verticale. In quei momenti non ho avuto più nessun dubbio che l’alta montagna sia il mio habitat naturale, e che non serva essere nati ad alta quota per avere una montagna a cui appartenere.

Al rifugio … ero talmente emozionata che mi sono alzata ancora prima degli altri alpinisti, ossia ben prima dell’alba, per fare anche un po’ di foto al ghiacciaio durante gli ultimi minuti della notte.